Le scuole

Scuola Polo Formazione

Registro elettronico

Calendario

News dalle reti

Archivio del sito Ragazzi del Fiume

LE CLASSI QUINTE DI MOIMACCO IN VISITA AL TRIBUNALE DI UDINE

Mercoledì 20 novembre, giornata dei Diritti dell’Infanzia, l’avvocato Barbara Brancale ha accompagnato noi bambini delle classi quinte al tribunale di Udine. Ci siamo trovati davanti a due grandi edifici, uno antico che è stato un ospedale e che ospita il tribunale civile e uno più moderno che ospita il tribunale penale. Per entrare abbiamo oltrepassato un metal detector per controllare se avevi oggetti di metallo o armi. La dottoressa Gigantesco ci ha fatto da guida. Prima ci ha portato dal giudice della famiglia, la signora Ilaria che si occupa di divorzi, di stabilire con chi stanno i bambini (se con la mamma o col papà). Dopo siamo andati dal giudice presidente del tribunale. Lui ci ha spiegato che la cosa più bella del suo lavoro è la soddisfazione che dà nel poter decidere in libertà, ma che è anche difficile prendere delle decisioni. In cancelleria abbiamo visto come si ripongono i fascicoli in una specie di macchina in cui tu imposti un numero, schiacci un pulsante e lo scaffale gira fino al ripiano dove c’è il tuo fascicolo. Le cancelliere sono state così gentili da prepararci delle caramelle e cioccolatini. Dopo aver passato una galleria e salito vari piani di scale siamo arrivati all’aula delle udienze penali dove c’era una persona ammanettata e i giudici ci hanno parlato del loro mestiere e di quello del cancelliere e degli avvocati. Nell’ufficio di un giudice abbiamo notato tante carte e fascicoli sui tavoli, sulle sedie e sugli scaffali: quanto lavoro da fare! Per fortuna aveva due segretarie.
Alla fine della visita, alla caffetteria del tribunale, abbiamo gustato una merenda con i fiocchi: succo e dolcetti! Per noi bambini è stata  un’occasione unica per conoscere da più vicino persone e ruoli che conoscevamo solo sui libri. Ci siamo resi conto che esistono persone che svolgono un ruolo importantissimo: quello di difendere i diritti delle persone, quello del controllo del rispetto dei doveri e dei diritti di ogni persona..bambini compresi, e il difficile ruolo del giudice che con attenzione, scrupolo e determinazione valuta e stabilisce con le sue sentenze l’applicazione delle leggi.
Vogliamo ringraziare tutto il personale del tribunale di Udine che ha prestato il proprio contributo alla realizzazione di questa visita, in particolar modo  il Presidente del Tribunale dott. Corner, il Presidente della sezione penale dott. Vernì, il dott. Qualizza, il dott. Pecile, i giudici I. Chiarelli, G. Calienno, F. Luongo,  la dott.ssa Martina responsabile dei servizi amministrativi e tutto il prezioso personale della cancelleria. Un ringraziamento speciale va poi all’avvocata Barbara Brancale e al giudice Raffaella Gigantesco che hanno organizzato per noi questa importante esperienza.
Cliccando qui il video della nostra visita al tribunale di Udine.
A cura delle classi quinte della scuola primaria di Moimacco.